Contenuto principale

Messaggio di avviso

Anno scolastico 2017/18

Programmi minimi di tutte le materie concordati nelle riunioni di dipartimento.
 
 

RECUPERO CARENZE

Referente dell'area: Giovanni Marrocco

Gli interventi didattici, educativi e integrativi saranno volti a un miglioramento dell'offerta formativa e saranno indirizzati sia agli alunni che hanno difficoltà di apprendimento, per i quali è previsto un intervento più metodologico che contenutistico, sia agli alunni che mostrano particolare interesse per alcuni ambiti disciplinari curricolari o extracurricolari.

L’alunno deve raggiungere gli obiettivi formativi definiti dai Dipartimenti, propri delle discipline previste dal curricolo di studi. Ove siano presenti carenze in una disciplina o più discipline, queste vanno colmate attraverso interventi strutturati definiti in sede di Consiglio di classe, entro gli scrutini finali di ogni anno.

Le modalità con le quali saranno realizzati gli interventi didattici saranno decise dagli Organi Collegiali preposti, in funzione delle necessità rilevate e rientreranno nella tipologia del Recupero: solo per gruppi di studenti.


Interventi didattici educativi in itinere

Due settimane di recupero all'inizio dell'anno scolastico, alla fine del primo trimestre e a metà del pentamestre ciascun docente, sulla base delle necessità rilevate, attuerà attività di recupero in itinere di una settimana durante l’orario curricolare.

Sostegno per gruppi

Nel corso del primo trimestre e a metà del pentamestre, soltanto nei casi più gravi, saranno attivabili da parte dei docenti mini-attività di sostegno, previa autorizzazione del Dirigente Scolastico, volte a gruppi di almeno 6 alunni. Tale attività ha lo scopo di limitare il numero di insufficienze gravi agli scrutini del trimestre e finali. 

Gli studenti che hanno contratto gravi insufficienze (voto inferiore a 5) dovranno effettuare una verifica ufficiale predisposta dai Dipartimenti successivamente alla conclusione dei Corsi. Anche coloro che non hanno aderito alle attività di recupero dovranno sottoporsi a verifica.

Gli studenti che hanno contratto insufficienze non gravi (voto 5) dovranno dimostrare di aver superato le difficoltà incontrate nel primo periodo secondo le modalità di verifica predisposte dal docente della classe. Nel caso di mancato superamento il CdC, in sede di scrutinio finale, stabilirà, sulla base dei risultati riportati dallo studente nel corso degli ultimi mesi di scuola, se tale carenza debba essere considerata superata.

 

 

INTERVENTI DI RECUPERO

Per gli studenti che hanno contratto insufficienze  (voto <=5) alla fine del trimestre:

Recupero in itinere

Tale attività sarà svolta nella prima settimana di gennaio, dal docente curricolare in orario scolastico a tutta la classe. In ogni caso solo gli studenti con insufficienze dovranno effettuare entro i tempi programmati dagli Organi Collegiali le verifiche di accertamento del recupero, secondo le modalità stabilite dal singolo docente.

 

INTERVENTI DI RECUPERO

Per gli studenti  con giudizio sospeso negli scrutini finali:

Corsi di recupero

Il corso avrà la durata presumibile di 12 ore. Ciascun corso sarà attivato compatibilmente con le risorse umane ed economiche soprattutto per le materie con maggiore incidenza di insuccesso. Tali corsi si svolgeranno sui contenuti minimi stabiliti nei Dipartimenti. Le famiglie dovranno compilare apposita richiesta, predisposta dalla scuola, anche nel caso in cui non intendano aderire all’attività programmata (precisando, in questo caso, di voler risolvere il problema autonomamente).

Lo studente che aderisce alle attività assume l’obbligo della relativa frequenza. Il corso sarà svolto in orario da determinarsi, presumibilmente nella sede succursale.

Tutti gli studenti con giudizio sospeso dovranno sostenere un esame per la verifica del recupero entro il 20 luglio.

 

Criterio per la non promozione
Tre insufficienze gravi.
 
Criteri per la sospensione di giudizio
  • Numero delle insufficienze gravi non più di due;
  • Progressi dimostrati dopo le attività di recupero di varia tipologia;
  • Puntualità nello svolgere i lavori assegnati e presenza attiva alle verifiche.
 
Corsi estivi e prove di verifica per le sospensioni di giudizio 2017/18  
  • Giugno-Luglio 2018: la scuola predispone corsi di recupero in più discipline, compatibilmente con le proprie risorse economiche e le richieste degli alunni avvalentisi.
  • Luglio 2018 (dal 16 al 19): prove scritte e prove orali di verifica. Gli studenti, per la preparazione nelle singole materie, si devono attenere ai programmi minimi elaborati dai Dipartimenti e reperibili sul sito dell’Istituto. In caso di sospensione di giudizio, di norma, si attribuisce il minimo della fascia del credito scolastico.